Caratteristiche tecniche dei montascale per disabili

montascale

In commercio è possibile trovare diverse tipologie di montascale per disabili, perfette per adattarsi a diversi impieghi e necessità.

Questi ausili per disabili e persone a mobilità ridotta (come gli anziani, ad esempio) sono utili nel caso in cui si debba superare un ostacolo architettonico presente all’interno di un’abitazione o di un luogo pubblico.

Siccome è necessario che i sollevatori per disabili si adattino ad esigenze diverse, ne sono stati creati cinque modelli principali:

  • La pedana servoscala, detta anche modello a piattaforma, perfetta per il sollevamento di persone in piedi;
  • il sedile servoscala, noto come modello a poltroncina, che è destinato al trasporto di persone sedute (piuttosto adatto per gli anziani);
  • la pedana servoscala a sedile ribaltabile, utile ad agevolare il movimento a persone in piedi e/o sedute;
  •  la piattaforma servoscala a piattaforma ribaltabile, destinata a disabili su sedia a rotelle;
  • la piattaforma servoscala a piattaforma e sedile ribaltabile, che ben si adatta sia per il trasporto di persone sedute, che su carrozzina.

Tutti questi modelli di montascale mobili per disabili si differenziano principalmente per la loro destinazione d’uso. Essi, infatti, sono accomunati dalla presenza di componenti di base, che ne costituiscono la struttura.

Tra questi i più importanti sono le guide su cui scorrono la piattaforma e/o la poltroncina, il motore elettrico che aziona l’impianto, il sistema di sicurezza del montascale per disabili e quello di accensione e comando.

Inoltre, i vari modelli di montascale per disabili a cingoli sono tutti tenuti a rispettare alcuni standard minimi di qualità e sicurezza stabiliti dalla legge.

Per questo motivo, a prescindere dalla tipologia scelta, si avrà la certezza di dotarsi di un dispositivo affidabile ed efficiente.

Author: Teresa Lane