La normativa e le agevolazioni fiscali dei montascale per disabili

Come detto sopra, esiste una normativa specifica che dispone circa i montascale per disabili. Essa regola vari aspetti, dalle caratteristiche tecniche, ai requisiti minimi, senza tralasciare le regole per la messa in opera degli impianti.

In primo luogo è bene sapere che la legge consente di installare montascale mobili per disabili solo in presenza di dislivelli inferiori ai 4 metri, nel caso in cui sia impossibile inserire un ascensore.

Questa regola vale sia per le abitazioni private, sia per i luoghi pubblici e richiede che vengano previsti anche impianti destinati a persone in sedia a rotelle.

Oltre a queste regole generali, la normativa stabilisce tutta una serie di standard minimi da rispettare. Ecco i principali:

  • il sollevatore per disabili deve avere una dimensione minima pari a 35×35 cm nel caso del cosiddetto modello a pedana, o di 70×75 cm per quello a piattaforma;
  • la portata minima da garantire è stabilita in 100 kg per il montascala disabili a pedana ed in 130 kg per quello a piattaforma per uso domestico, che diventano 150 kg nel caso in cui l’impianto sia montato in un luogo pubblico;
  • la velocità massima di questi dispositivi su tratti rettilinei è fissata in 10 centimetri al secondo, così da garantire la sicurezza degli utenti;
  • al fine di agevolare il loro utilizzo anche da parte di persone su sedia a rotelle, è stabilito che i comandi per l’accensione e la chiamata di questi ausili per disabili siano posti ad un’altezza compresa tra 70 e 110 cm da terra.

Prima di procedere all’acquisto di un montascale per disabili è importante sapere che anche questi impianti godono delle agevolazioni fiscali statali riservate ai mezzi di deambulazione e sollevamento, che prevedono l’Iva al 4%.

Inoltre, è bene informarsi circa la presenza di ulteriori agevolazioni messe a disposizione dalle singole Regioni. Infine, comprando un sollevatore per disabili, secondo la legge n° 13/1989, è possibile richiedere un contributo per l’eliminazione delle barriere architettoniche.